videos and books

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

D I S C L A I M E R

 

This website is a personal non-commercial website with cultural purposes only. Here is not propagated any doctrine, neither religious nor political, 

not even ideological, no any pearl of wisdom, no any final truth.

 All links to other sites are free.

 

 

This site does not represent a mass media as it is not updated periodically, nor is it to be considered an information medium or an editorial product. Here we do not orient opinions and this is not a blog. Although this is a priori obvious, the cultural contents mentioned or referred to below, in the form of videos or books, do not automatically reflect in whole or in part the opinions of the undersigned editor of this "Extra" section. Here below, not even some form of information is proposed. Rather, it offers an additional opportunity for reflection on certain issues, worthy of interest.

 

M.L.

 

 

 

 

 

Post scriptum, metaphysical meditations after: the legendary Lao Tzu (VI century BC ca., lived in China), Chuang Tzu (IV-III century BC, China), Lieh Tzu (V-IV century BC, China), Socrates (470/469 BC-399 BC, Greece), Plato (428/427 BC-348/347 BC, Greece), Augustine of Hippo (354 AD-430 AD, current Algeria), Avicenna (980-1037, ancient Persia), René Descartes (1596-1650, France), Alfred North Whitehead (1861-1947, United Kingdom), Bertrand Russel (1872-1970, United Kingdom), and Marco Todeschini (1899-1988, Italy):

1 - Why does the Absolute of Spiritual World - as defined by Marco Todeschini - manifest himself to Man in different ways, even in the non-existence of himself? Obvious answer: because the spiritual Perfection does not need slaves, of any kind. Man and human societies determine themselves in their own spiritual choices (nothing to do with purchases of goods at the supermarket or via internet): atheists, normals (as defined by Roberto Vacca: "I'm fine just as I  am and I not need others to tell me how I should be"), agnostics, believers, animists, confucians, taoists, buddhists, muslims, hindus, jews, christians, shintoists, polytheists, etc. And everything is still possible. Future is not yet written anywhere: why do we have to limit ourselves?

2 - Why does universe have to be infinite? Because in this way no one will ever be able to possess or dominate it in its entirety. Not even the most evolved and evil intelligences and societies in universe. Infinity, Freedom and Change are written in the great book of nature and spiritual world. Life. Ignorance call Chaos, Random and Finite that which does not understand. It's good even in this way, i.e. for those who want to live in confusion, but it is not good for all those who still believe in the principle of causality, cause-effect, as well as in the antimagic principle (in short, in a simplistic way: there is no room for magic in the real world), as it was always defined by Todeschini.

3 - To believe. Like so many others like me, I want to believe in what unites us, not in what divides us. Examples: the International Space Station, major projects such as the New Silk Road, Reforestation in the Sahel, in the Gobi Desert and all around the World, Arts, Crafts, Music, Sports, and much more. These are precisely the topics of relevant interest touched upon in this extra chapter. Contradictions by individuals and societies, circumscribed in time and space, are well compatible with a wider and more important coherence.

4 - The myth of global chaos and of "we are too many people": it is not true, it is a fake news, also because in nature the number is the force. The incompetents can think that 8-9 billion people are a problem. If we are billions rather than millions, there is a reason, or not? But for some people their own slice of cake is never big enough, which doesn't even fit in their mouths, and these are exactly the incompetents and illusionists. It is Men who value things and not the opposite. Even children know this. Coal, or oil, had lain underground for time immemorial. But it is the Man who knew how to use them to his advantage. Generations and generations of men: this is real magic. So yes, we are many people, therefore it is time to carry out great works and to engage in many small and great challenges. If instead we wait for the "free" economic market - in itself anarchic - to determine all this, then we are already ruined from the start, because the economic market is not an intelligence, but only production and exchange of goods and services: do you call this intelligence? 

A minimum of cooperation and... magic... we can do things like giants. In short, no saint, no hero, no genius, no sacrifice, no resilience: nothing of superhuman. 

 

We stop here, at the doors of a future with roots firmly planted in the present.

 

 

ESCLUSIONE DELLA RESPONSABILITA'

 

Questo sito Web è un sito personale senza fini di lucro e con scopi

esclusivamente culturali. Qui non viene propagandata alcuna dottrina,

né religiosa, né politica, nemmeno ideologica, nessuna perla di saggezza, nessuna verità finale. Tutti i collegamenti ad altri siti sono gratuiti.

 

Questo sito non rappresenta un mass media in quanto non viene aggiornato periodicamente, né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale. Qui non si orientano opinioni e questo non è una sorta di blog. Inoltre, sebbene ciò sia a priori scontato, i contenuti culturali qui di seguito citati o richiamati - in forma di video o di libri, e a titolo indicativo -, non riflettono necessariamente in tutto o in parte le opinioni del sottoscritto, curatore di questa stessa sezione "Extra". In breve, si propone una occasione in più di riflessione intorno a qualsiasi tema degno di interesse.

 

M.L.

 

 

 

Post scriptum, meditazione metafisica dopo: il leggendario Lao Tzu (vissuto nel VI sec a.C., in Cina), Chuang Tzu (IV-III sec. a.C., Cina), Lieh Tzu (V-IV sec. a.C., Cina), Socrate (n. 470/469 a.C.-m. 399 a.C., Grecia), Platone (428/427 a.C.-348/347 a.C., Grecia), Agostino di Ippona (354 d.C.-430 d.C., antico Impero Romano d’Occidente, attuale Algeria), Avicenna (980-1037, antica Persia), René Descartes (1596-1650, Francia), Alfred North Whitehead (1861-1947, Regno Unito), Bertrand Russel (1872-1970, Regno Unito) e Marco Todeschini (1899-1988, Italia):

1 - Perché l'Assoluto del Mondo Spirituale - così come definito dal Todeschini - si manifesta all'Uomo in modi diversi, persino nella negazione della sua stessa esistenza? Risposta scontata: perché la Perfezione spirituale non ha bisogno di schiavi, di nessun tipo. L'uomo e le società di uomini si autodeterminano nelle proprie scelte spirituali (niente a che vedere con gli acquisti di merci al supermercato oppure via internet): atei, normali (così come definiti da Roberto Vacca: "io sto bene così come sono e non ho bisogno che altri mi dicano come io debba essere"), agnostici, credenti, animisti, confuciani, taoisti, buddisti, musulmani, indù, ebrei, cristiani, shintoisti, politeisti, ecc. E tutto è ancora possibile. Il futuro non è scritto da nessuna parte.

2 - Perché l'universo deve essere giocoforza infinito? Perché in questo modo nessuno potrà mai possederlo, né dominarlo per intero. Nemmeno le intelligenze e società più evolute e malevole dell'universo. Infinito, Libertà e Mutamento sono scritti nel grande libro della natura e in quello del mondo spirituale. Vita. L'Ignoranza chiama Caos, Casuale e Finito ciò che non può comprendere. Va bene anche così, cioè per coloro che vogliono vivere nella confusione, ma non va bene per tutti coloro che credono ancora nel principio di causalità, causa-effetto, nonché nel principio antimagia (in breve, riduttivamente: non c'è spazio per la magia nel mondo reale), come fu definito sempre dal Todeschini.

3 - Credere. Io, come tanti altri come me, voglio credere in ciò che ci unisce, non in ciò che ci divide. Esempi: la Stazione Spaziale Internazionale, grandi progetti come la Nuova Via della Seta, le Riforestazioni nel Sahel, nel deserto dei Gobi e nel mondo, le Arti, i Mestieri, la Musica, lo Sport, e molto altro ancora. Questi sono appunto gli argomenti di interesse rilevante toccati in questo capitolo extra. Incoerenze degli individui e delle società, circoscritte nel tempo e nello spazio, sono ben compatibili con una più vasta e più importante coerenza.

4 – Il mito del caos globale e del "siamo troppi": non è vero, è una falsa notizia, anche perché in natura il numero è la forza. Solo degli incompetenti possono pensare che 8 - 9 miliardi di persone siano un problema. Se siamo miliardi piuttosto che milioni, ci sarà un motivo, o no? Ma per qualcuno la propria fetta di torta non è mai abbastanza grossa, che manco gli entra in bocca, e costoro sono appunto gli incompetenti e i parolai illusionisti. Sono gli Uomini che danno un valore alle cose e non il contrario. Lo sanno anche i bambini. Il carbone, o il petrolio, giacevano sottoterra da tempo immemorabile. Ma è l'uomo che li ha saputi usare a proprio vantaggio. Generazioni e generazioni di uomini: questa è vera magia. Quindi sì, siamo tanti, perciò è proprio questo il momento per realizzare grandi opere e impegnarsi in tante piccole e grandi sfide. Se invece continuiamo ad aspettare che sia il "libero" mercato economico - cioè un sistema di per sé anarchico - a determinare tutto questo, allora siamo già rovinati in partenza, perché il mercato  economico non è un'intelligenza, bensì l'insieme di produzione e scambi tra uomini di beni e servizi: che me la chiami intelligenza, questa?

Un minimo di cooperazione e... magia... si possono fare cose da giganti. Insomma, nessun santo, nessun eroe, nessun genio, nessun sacrificio, nessuna resilienza: nulla di sovraumano.

 

Ci fermiamo qui, alle porte di un futuro con le radici ben piantate nel presente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ACKNOWLEDGMENTS

Even the longest journey begins with a first step! Systemic Habitats is on line since the 18th of May 2012. This website was created to publish online my ebook "Towards another habitat" on the contemporary architecture and urbanism. Later many other contents were added. For their direct or indirect contribution to its realisation, we would like to thank: Roberto Vacca, Marco Pizzuti, Fiorenzo and Raffaella Zampieri, Antonella Todeschini, All the Amici di Marco Todeschini, Ecaterina Bagrin, Stefania Ciocchetti, Marcello Leonardi, Joseph Davidovits, Frédéric Davidovits, Rossella Sinisi, Pasquale Cascella, Carlo Cesana, Filippo Schiavetti Arcangeli, Laura Pane, Antonio Montemiglio, Patrizia Piras, Bruno Nicola Rapisarda, Ruberto Ruberti, Marco Cicconcelli, Ezio Prato, Sveva Labriola, Rosario Francalanza, Giacinto Sabellotti, All the Amici di Gigi, Ruth and Ricky Meghiddo, Natalie Edwards, Rafael Schmitd, Nicola Romano, Sergio Bianchi, Cesare Rocchi, Henri Bertand, Philippe Salgarolo, Paolo Piva, Norbert Trenkle, Gaetano Giuseppe Magro, Carlo Blangiforti, Mario Ludovico, Riccardo Viola, Giulio Peruzzi, Ahmed Elgazzar, and last but not least the kind Staff of Ionos.   M.L.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

          e x t e r n a l    l i n k s :

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 Number of Visitors from 2012 :

              Thanks for your visit !

 

      M.L.